Categorie

Applicazioni

Home>Applicazioni>Marine e GNL

Marine e GNL

Tempo: 2020-10-09 Colpi : 39

In assenza di condutture, gli idrocarburi gassosi possono essere trasportati e immagazzinati in modo efficiente una volta trasformati in uno stato liquido.

I gas di petrolio si liquefanno a temperatura ambiente mediante compressione a pochi bar (GPL), ma il metano (gas naturale) deve essere raffreddato a -160 ° C per diventare GNL.

Le valvole per “bassa temperatura” sono quelle installate in climi artici o possono essere esposte a depressurizzazione rapida del gas (blow down) e in questo caso possono essere “azionate o meno” in condizioni di congelamento in funzione della configurazione ordinata.

Le valvole "criogeniche" normalmente gestiscono gas liquefatto, che come il GNL deve funzionare a temperature estremamente basse.

Le valvole criogeniche a doppia sede richiedono disposizioni di sedi specializzate che escludono l'intrappolamento di liquidi nelle cavità del corpo e garantiscono prestazioni di tenuta a valle efficaci.

Titan produce valvole criogeniche a saracinesca, a globo, di ritegno, a sfera ea farfalla, nonché valvole di controllo progettate e qualificate per BS-6364 con test approfonditi a -196 ° C (test con elio sotto bagno di azoto liquido).

La capacità di test Titan per le valvole LT e CRYO è vasta (diverse unità di test, NPS 24 ”già fornite).

Grazie alla vasta esperienza e al continuo sviluppo assicurato dai nostri reparti di ricerca e sviluppo con strutture di collaudo pertinenti siamo in grado di garantire prestazioni affidabili per l'intero mercato del GNL che include processi di liquefazione (anche offshore come FLNG), stoccaggio, trasporto via mare e rigassificazione a posizioni degli utenti finali.

Il processo o le applicazioni che includono altri gas liquefatti industriali (es. Etilene) sono inclusi nella capacità effettiva.

Precedente:

Avanti: